Packaging & Speciality Papers

Paperini rende possibile una grande trasparenza nelle consegne

Con Paperini, Sappi ha avviato un progetto di digitalizzazione unico del settore, che dovrebbe vincere le sfide attuali e future di una catena di approvvigionamento perfetta.

Oltre al nostro assortimento di prodotti in costante sviluppo, alla Sappi siamo sempre impegnati a migliorare il nostro livello di servizio già indubbiamente alto. A tale fine, puntiamo sulle ultime tecnologie e su soluzioni innovative. In futuro, i clienti dovrebbero poter seguire le loro consegne di carta in modo ancora più preciso. Tutto questo sarà reso possibile dalla piattaforma digitale Paperini, che è attualmente in fase di lancio con numerose imprese di logistica e spedizioni.

 

Cosa si cela dietro a Paperini?

Paperini è un progetto pilota, che dovrebbe rispondere in modo affidabile a una domanda posta frequentemente: quando verranno consegnati i prodotti ordinati? Proprio nell’industria di lavorazione della carta, infatti, la puntualità è importantissima; pertanto, è fondamentale che la merce sia a disposizione puntualmente e “just in time” per il processo di lavorazione ulteriore programmato.

Esiste pertanto sempre il pericolo che i prodotti ordinati nelle catene di approvvigionamento transfrontaliere siano fermi alla dogana, che si verifichino problemi nella circolazione stradale o che si verifichino ritardi di altro genere. Tutti questi problemi non sono evitabili con Paperini, ma la maggiore trasparenza della catena di approvvigionamento consente di aumentare notevolmente la sicurezza di programmazione dei clienti. Con delle misure adeguate possiamo affrontare i problemi che si presentano assieme ai clienti.

 

Paperini digitalizza la filiera

Soprattutto in tema di trasporti, la gestione della situazione ha un grande ruolo: ovviamente sappiamo precisamente se e quando la carta prodotta ha abbandonato la fabbrica. Tuttavia, esiste sempre il problema che spesso non è possibile un tracciamento affidabile della carta. In particolare per quanto riguarda l’“ultimo chilometro”, che rappresenta una sfida particolare.

Per migliorare la situazione, Paperini sfrutta tutte le possibilità di digitalizzazione della filiera. La meta da raggiungere non è considerata solo nella tracciatura in diretta, ma anche nell’ambizione di offrire una piattaforma di servizio completa, che accorpi tutti i dati – arricchiti da valori aggiunti utili, rappresentati grazie all’intelligenza artificiale e all’analisi dei big data.

 

Ecco come funziona la tracciatura con Paperini

In teoria, il principio di funzionamento è molto semplice: il camion dello spedizioniere dispone di un dispositivo di tracciatura GPS, che invia costantemente la posizione a un satellite. Questo invia a sua volta le informazioni a un gestore telematico, che raccoglie i dati, li analizza e li elabora.

Sappi collabora qui con un’impresa partner, che offre l’infrastruttura necessaria e l’“intelligenza di calcolo” analitica, per fare in modo che dalla posizione, dalla data di fornitura attuale, dalla situazione del traffico attuale e da altri dati sia possibile calcolare un cosiddetto ETA (Estimated Time of Arrival). Il nostro partner si occupa anche dell’integrazione di tutti gli spedizionieri Sappi nel sistema, in modo che in futuro tutti i dati telematici siano disponibili in modo affidabile.

 

Paperini offre un valore aggiunto per tutta la catena di approvvigionamento:

  • dall’ordine alla consegna, i clienti approfittano di una trasparenza end to end completa.
  • Se la catena di approvvigionamento è trasparente e controllata, il cliente può gestire meglio il proprio magazzino, realizzando anche dei vantaggi in termini di costi.
  • Grazie a una gestione proattiva dei ritardi, il cliente viene informato anticipatamente in merito ai ritardi – e gli vengono offerte eventualmente delle alternative.
  • La tracciatura funziona tanto per i trasporti interni quanto per quelli esterni – in questo modo, la merce può essere seguita anche da una cartiera Sappi a un magazzino esterno.
  • In futuro, i dati dovrebbero essere leggibili fino al livello del cliente, consentendo un’ottimizzazione completa delle rispettive prestazioni di fornitura.
  • Allo stesso modo, le prestazioni dei singoli spedizionieri possono essere misurate e valutate.

 

A che punto siamo con Paperini – il mercato pilota in Francia

Il nostro obiettivo è ambizioso: in futuro, fino all’80% di tutte le forniture europee dovrà essere tracciabile tramite la piattaforma Paperini. Attualmente, l’attenzione si concentra sul mercato pilota in Francia, dove la quota è già del 70% circa di forniture tracciate. Dopo l’integrazione in corso di Europa settentrionale e centrale, seguirà l’Europa meridionale.

Dato che si tratta di un progetto pilota, nel quale devono essere vinte delle sfide, la funzionalità completa verrà lanciata progressivamente per i nostri clienti. Potete però attendere già ora con trepidazione le prossime innovazioni in fatto di servizi, con le quali consolideremo il nostro ruolo pionieristico nella crescente digitalizzazione del nostro settore.

Alla Sappi, infatti, abbiamo sempre a cuore le esigenze del singolo cliente, per poter trovare la soluzione giusta. Anche in fatto di filiere. Il risultato finale punta a fare in modo che, dopo un ordine, non ci si debba preoccupare troppo.